Rinvii della donazione - AVIS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rinvii della donazione

FAQ & Info


Rinvio di 48 ore: - Pulizia dentale -Vaccinazione contro epatite B, rabbia, pertosse, tetano, difterite, tifo, paratifo, colera, influenza, peste, poliomelite. I soggetti vaccinati devono essere asintomatici e non febbrili.

Rinvio di 5 giorni: - Assunzione di farmaci: Aspirina, Aulin, antinfiammatori, antidolorifici

Rinvio di 7 giorni: - Cure odontoiatriche importanti, estrazioni e devitalizzazioni, se non complicate da infezioni. Stati febbrili uguali o superiori a 38° di temperatura corporea

Rinvio di 14 giorni: - Dalla guarigione clinica per influenza, herpes e gastroenterite virale

Rinvio di 1 mese: - Vaccinazioni contro rosolia, tubercolosi, febbre gialla, morbillo, parotite, vaiolo, antipolio orale - Implantologia ossea

Rinvio di 3 mesi: - Puntura di zecca dalla guarigione

Rinvio di 4 mesi: - Rapporti sessuali occasionali con persone a rischio di trasmissione di malattie infettive anche se protetti - Esposizione occasionale a sangue o altro materiale potenzialmente infetto -Endoscopie (gastroscopia, colonscopia, broncoscopia), diagnosi invasive (angiografia, coronarografia con impiego di cateteri venosi non monouso) - Agopuntura e piercing, se non praticati con strumenti a perdere - Tatuaggi - Trucco permanente - Interventi chirurgici minori - Contatto diretto con epatitici - Somministrazione di sieri di origine animale

Rinvio di 6 mesi: - Toxoplasmosi, Mononucleosi e infezioni da Citomegalovirus rinvio di sei mesi dalla guarigione - Epatite A purchè documentata - Per le donne: gravidanza, parto, aborto e fine dell’allattamento

Rinvio di 1 anno: - Vaccinazione antirabbica dopo esposizione - Allergia e farmaci, in particolare la penicillina dopo l’ultima esposizione - Interventi chirurgici di rilievo

Rinvio di 2 anni: - Tubercolosi - Osteomieliti, reumatismo articolare acuto, brucellosi (a partire dalla guarigione)

Rinvio di 3 anni: - Soggiorno per più di cinque anni in zona endemica malarica: successivamente al ritorno, dopo tre anni, se asintomatici, si possono donare sangue intero, emazie e piastrine. Nel frattempo, dopo sei mesi, se asintomatici, si può donare il plasma da inviare a frazionamento industriale

Rinvio di 5 anni: - Glomerulonefrite acuta (a partire dalla guarigione)

Esclusione definitiva: - Epatite B e C, epatiti da causa ignota -Infezione da virus HIV 1-2 (AIDS) - Soggiorno superiori a sei mesi, anche non continuativi, nel Regno Unito dal 1980 al 1996 - Lebbra, babesiosi, leismaniosi, tripanosmiasi, sifilide, febbre Q - Malattie autoimmuni - Lupus, artrite reumatoide, anemie, sindromi emorragiche, piastrinopenie, leucopenie - Neoplasie maligne - Diabete solo se insulino-dipendente - Epilessia - Malattie cardiovascolari - Infarto del miocardio, angina, alterazioni del ritmo - Glomerulonefrite cronica, policitemia vera (morbo di Vaquez), malattia di Creutzefeld-Jakob (oppure presenza nella famiglia di casi di demenza acquisita o di insonnia familiare mortale) - Alcolismo cronico - Trapianto di dura madre o di cornea - Tossicodipendenza anche da droghe non iniettive - Comportamenti sessuali abituali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive, comprese le persone che hanno avuto rapporti in cambio di denaro o droga - Politrasfusi

N.B.: Se un donatore/donatrice si presenta accompagnato/a da un bambino in età pediatrica, non accudito e/o sorvegliato da terze persone, per la loro sicurezza si invita a soprassedere alla seduta del prelievo

Viaggi all'estero: - Se avete fatto recentemente un viaggio all’estero tenete conto che:

  • se il viaggio è stato in Europa non è prevista sospensione;

  • se il soggiorno è stato in un paese endemico per la malaria il donatore viene sospeso per 6 mesi;

  • se il soggiorno è stato in un paese endemico per altre malattie tropicali, come ad esempio febbre gialla e dengue, il donatore viene sospeso per 3 mesi;

  • in un paese extraeuropeo, nè malarico nè endemico per altre malattie tropicali, come ad esempio USA o Australia, si dovrebbe aspettare 28 giorni/1 mese.


Vi ricordiamo che i periodi di esclusione sono indicativi, il medico selezionatore decide in totale autonomia.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu